Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Showcase


Channel Catalog


older | 1 | .... | 9 | 10 | (Page 11) | 12 | 13 | .... | 33 | newer

    0 0
  • 07/14/14--00:24: Chiusura Sale Monumentali
  • Oggi, lunedì 14 luglio 2014 le Sale monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana saranno chiuse al pubblico per il disallestimento della mostra “Occhiali da Doge. Gli occhiali da sole nella Venezia del Settecento".


    0 0

    ingresso gratuito al Museo Archeologico Nazionale e alle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana
    Domenica, 07 Settembre 2014

    Torna il 7 settembre#DomenicaalMuseo,giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente.  È la prima applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

    Domenica 7 settembre 2014, quindi, tutti potranno accedere gratuitamente al Museo Archeologico Nazionale e alle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana, inserite nel percorso integrato de “I Musei di Piazza San Marco”, con il consueto orario: 10.00 – 19.00 (ultimo ingresso alle ore 18.15).

    Il pubblico che desidera visitare soltanto queste due sedi, pertanto, potrà accedervi dall’ingresso storico del Museo Archeologico Nazionale: Piazza San Marco n. 17.

     


    0 0

    Domenica, 14 Settembre 2014

    Prosegue anche nel 2014 l’offerta di visite guidate alle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (Libreria Sansoviniana), che si tiene la seconda domenica di ogni mese.

    Il prossimo appuntamento è previsto per domenica 14 settembre alle ore 10.30, 12.00 e 14.30: nel corso della visita verranno illustrati lo scalone monumentale e la decorazione pittorica presente all’interno delle Sale Monumentali. Si accennerà inoltre alla storia costruttiva dell’edificio.

    Non è necessario prenotare.
    Punto di incontro: all’interno delle Sale Monumentali.

    Si precisa che l'accesso alle Sale Monumentali avviene dal Museo Correr(Piazza San Marco, Ala Napoleonica) ed è subordinato all'acquisizione del biglietto unico dei Musei di Piazza San Marco(valido per il Museo Correr, il Museo Archeologico Nazionale, la Libreria Sansoviniana e Palazzo Ducale), che tuttavia per i residenti e nati nel Comune di Venezia è gratuito.

    Informazioni:
    041.2407238



    0 0

    Sabato 20 settembre: ingresso a 1 euro
    da Sabato, 20 Settembre 2014 a Domenica, 21 Settembre 2014

    Il 20 e il 21 settembre 2014 si celebrerà la 31a edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione ideata nel 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea con l'intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un'occasione di straordinaria importanza per riaffermare, presso l'opinione pubblica, il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche sociali italiane.

    Nell’ambito dell’iniziativa, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha stabilito di concedere l’ingresso a tutte le sedi museali al prezzo simbolico di 1 euro.

    Pertanto, sabato 20 settembre, si potranno visitare la Biblioteca Nazionale Marciana e il Museo Archeologico Nazionale di Venezia, con un biglietto di 1 euro, ingresso dal n. 17 di Piazzetta San Marco.


    0 0

    Giovedì, 25 Settembre 2014

    Giovedì 25 settembre, alle ore 17.00 , nel Salone della Libreria Sansoviniana, sede monumentale della Biblioteca Nazionale Marciana (ingresso da Piazzetta San Marco 13/a, Venezia)  Massimiliano Finazzer Flory, regista e attore, metterà in scena I promessi sposi. Il progetto è realizzato in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali e il diritto d’autore, la Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo e con il patrocinio del Centro Nazionale Studi Manzoniani.

    L’iniziativa, sostenuta da Banca Mediolanum,  da giugno a dicembre toccherà tutte le 20 regioni italiane con oltre 40 spettacoli.

    Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

    La letteratura, dunque, come spettacolo dal vivo nelle più belle biblioteche di ogni regione italiana al  fine di valorizzare il patrimonio culturale del nostro Paese.

    Per difendere le biblioteche come impresa del sapere, dichiara Finazzer Flory: “l’eredità di Manzoni è finita nelle biblioteche e là spesso giace, senza parola. Con il teatro vogliamo dare voce e volto a questa eredità. Con la biblioteca come altare dell’ascolto.”

    Con questo progetto itinerante “il Ministero - ha dichiarato Rossana Rummo, direttore generale per le biblioteche - intende promuovere  la rete delle biblioteche italiane come luoghi vivi  e partecipati di conoscenza e di incontro e, al tempo stesso, valorizzare il patrimonio letterario italiano attraverso l’uso del linguaggio teatrale.” 

    Finazzer Flory interpreta attraverso un monologo, accompagnato da Gilda Gelati già prima ballerina del corpo di ballo del Teatro alla Scala, i capitoli più significativi dell’opera di Alessandro Manzoni tra cui il prologo, i bravi e Don Abbondio, Fra Cristoforo e Don Rodrigo, L’addio ai monti, La rivolta del pane, l’Innominato e Lucia, la morte di Cecilia.

    Questo suo lavoro è stato rappresentato in oltre 20 Paesi tra Europa, America, Asia e Australia. “Attraversati dal dubbio, i miei Promessi sposi, dichiara Finazzer Flory, provengono dal buio, da quella stessa oscurità che investe il Macbeth, che Manzoni amava. Il duello fra don Rodrigo e padre Cristoforo non ricorda forse le tragedie shakespeariane? A ben guardare i medesimi ingredienti: potere, ingiustizia, amore”.


    0 0

    Una mostra bibliografica in occasione della rappresentazione teatrale di Finazzer Flory per il progetto “In viaggio con Manzoni”
    da Martedì, 23 Settembre 2014 a Domenica, 28 Settembre 2014

    Furono 20 le riduzioni teatrali ispirate al romanzo di Alessandro Manzoni (nove dal 1827 al 1900 e undici dal 1902 al 1985): un volume di Anne-Christine Faitrop-Porta, pubblicato da Olschky, ci permette una completa ricognizione delle edizioni, attualmente di difficile reperibilità. La Biblioteca Nazionale Marciana ne conserva alcune, che ha voluto esporre al pubblico in occasione della rappresentazione teatrale tratta da I promessi sposi di Massimiliano Finazzer Flory che si terrà, ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili, nel Salone della Libreria Sansoviniana, giovedì 25 settembre, alle ore 17.00 (ingresso da Piazzetta San Marco 13/a, Venezia).

    Dal 23 al 28 settembre, pertanto, i visitatori delle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana potranno conoscerle, ammirando anche alcune rare edizioni illustrate del romanzo, per un breve “viaggio con Manzoni”. Ingresso per la mostra -  dal titolo “Rappresentare I promessi sposi, curata da Annalisa Bruni e Mariachiara Mazzariol - e biglietteria dal Museo Correr (Piazza San Marco, Ala Napoleonica) nei consueti orari del Percorso integrato dei musei di Piazza San Marco.

     


    0 0

    Martedì, 07 Ottobre 2014

    Il 7 ottobre 2014, alle 18.30,nella Basilica di San Marco, ricorrendo la vigilia della dedicazione solenne della basilica ducale all'evangelista Marco, santo patrono di Venezia (8 ottobre 1094), si celebrerà, sotto la direzione del maestro Francesco Erle, la Liturgia In Festo S. Petri Urseoli Ducis Venetiarum, Ad Vesperas, di Baldassarre Galuppi, nella trascrizione per doppio coro (24 elementi) e orchestra (30 strumenti) tratta dal manoscritto cod. it. IV, 868 (=10678) a cura del prof. Franco Rossi.

    L'esecuzione, realizzata dagli allievi dei Laboratori di musica barocca dei Conservatori del Veneto, sostenuti dalla Regione Veneto, rientra nell'ambito della convenzione stipulata tra la Biblioteca Nazionale Marciana e il Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello” per valorizzare le opere presenti nei fondi musicali di entrambe le istituzioni veneziane.

    Il codice cod. it. IV, 868 (=10678), appartenente alla Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, faceva originariamente parte della Biblioteca Canal, una fra le più importanti biblioteche musicali esistenti alla fine dell'Ottocento in Italia. Acquistata dall’allora Ministero della Pubblica Istruzione venne destinata alla Biblioteca Marciana dove giunse negli anni 1928-1930. Il fondo, denominato ‘Acquisto Canal’, si contraddistingue per la presenza di manoscritti ed edizioni di compositori, organisti e cantori della cappella di San Marco. L’intera Biblioteca dell’abate Pietro (1807 – 1883) , una volta cessato l’insegnamento di letteratura latina all'università di Padova (dal 1853 al 1877), venne portata nella sua casa a Crespano del Grappa e fu poi venduta dagli eredi a casa Zanichelli. Quindi il Ministero, esercitando prelazione di legge, ne fece la ricognizione e deliberò l’acquisto della raccolta musicale comprendendo i 700 manoscritti del fratello dell’abate Pietro, mons. Lorenzo, canonico della Basilica di San Marco e Rettore del Seminario di Venezia, morto nel 1889.
     
    Anna Claut
    _______________________
    Ufficio stampa
    Annalisa Bruni
    Tel. 041.2407238 – bruni@marciana.venezia.sbn.it

    0 0

    Venerdì 3 ottobre la Biblioteca chiuderà al pubblico dalle 12.30 alle 13.30 per un' assemblea del personale. Ci scusiamo per il disagio.


    0 0

    Data di pubblicazione: 

    26/09/14

    Affidamento in concessione di attività di valorizzazione di cui agli artt. 115 e 117 del D.Lgs. n. 42/2004 e s.m.i. tramite gara informale, ex art. 30 del D.Lgs. n. 163/2006.

    Riferimenti utili: 

    Note eventuali: 

    Allegati: 

    Allegato Dimensione
    Affidamento concessione 33.32 KB

    0 0

    Sale monumentali gratuite e apertura straordinaria della Biblioteca
    Domenica, 05 Ottobre 2014

    Continua l’offerta d’ingresso gratuito ogni prima domenica del mese nei musei statali.

    Domenica 5 ottobre 2014, quindi, tutti potranno accedere gratuitamentealle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana e al Museo Archeologico Nazionale, inseriti nel percorso integrato de “I Musei di Piazza San Marco”, con il consueto orario: 10.00 – 19.00 (ultimo ingresso alle ore 18.15). Il pubblico che desidera visitare soltanto queste due sedi, pertanto, potrà accedervi dall’ingresso storico del Museo Archeologico Nazionale: Piazzetta San Marco n. 17.

    Nelle Sale Monumentali della Marciana, inoltre, è tutt’ora allestita la mostra “Rappresentare I promessi sposi”, che rimarrà aperta fino al 12 ottobre p.v.

    Sempre domenica 5 Ottobre 2014, inoltre, la Biblioteca Nazionale Marcianaaderisce alla manifestazione nazionale "Domenica di Carta 2014: la voce della storia e dei libri" in occasione del progetto di apertura straordinaria delle Biblioteche e degli Istituti archivistici. Il pubblico potrà accedere alla Biblioteca, aperta eccezionalmente, dall’ingresso al n. 7 di Piazzetta San Marco, con orario 10-18. Questo il programma delle attività proposte: visite guidate intervallate da letture di testi inerenti la storia della Biblioteca - una al mattino alle 10.30 e una nel pomeriggio alle 15.30– della durata di circa un'ora e mezza (tra i lettori che generosamente hanno accolto l’invito: Roberta De Marchi, Elisa Pasqualetto,  Maristella Tagliaferro, Alberto Toso Fei). La visita illustrerà i servizi offerti, con una breve descrizione sull' evoluzione dei cataloghi e della ricerca online, la  storia e il patrimonio della biblioteca, con esposizione di alcuni facsimili.  La visita proseguirà  al primo piano del Palazzo della Zecca per concludersi al Vestibolo del Salone Sansoviniano, passando per gli uffici, adibiti nel periodo napoleonico a stanze del Palazzo reale.

    Domenica di carta 2014

    Durante tutta la giornata e con modalità diverse, sarà possibile visitare Archivi di Stato, Soprintendenze archivistiche e Biblioteche pubbliche statali.  La manifestazione è promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per valorizzare non solo i musei con le statue e i dipinti, le aree archeologiche dei reperti preziosi, ma anche i monumenti di carta patrimonio altrettanto imponente e ricco, conservato negli archivi e nelle biblioteche.
    Dunque una rete di 46 Biblioteche pubbliche statali e di 135 Archivi di Stato che aderendo offrono un’occasione speciale per visitare anche i palazzi e gli edifici di grande pregio architettonico – scrigni dove sono conservati manoscritti, documenti, pergamene, libri, giornali, riviste, ma anche disegni, stampe, fotografie, carte geografiche, incisioni e pezzi di grande rarità - partecipando a visite guidate, mostre, incontri, proiezioni e spettacoli teatrali e musicali.


    0 0

    Data di pubblicazione: 

    30/09/14

    Avviso esito procedura per l'affidamento servizio di casierato della Biblioteca.

    Allegato Dimensione
    assegnazione_servizio_casierato.pdf 374.11 KB

    0 0

    Domenica, 12 Ottobre 2014

    Prosegue anche nel 2014 l’offerta di visite guidate alle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (Libreria Sansoviniana), che si tiene la seconda domenica di ogni mese.

    Il prossimo appuntamento è previsto per domenica 12 ottobre alle ore 10.30, 12.00 e 14.30: nel corso della visita verranno illustrati lo scalone monumentale e la decorazione pittorica presente all’interno delle Sale Monumentali. Si accennerà inoltre alla storia costruttiva dell’edificio.

    Non è necessario prenotare.
    Punto di incontro: all’interno delle Sale Monumentali.

    Si precisa che l'accesso alle Sale Monumentali avviene dal Museo Correr (Piazza San Marco, Ala Napoleonica) ed è subordinato all'acquisizione del biglietto unico dei Musei di Piazza San Marco (valido per il Museo Correr, il Museo Archeologico Nazionale, la Libreria Sansoviniana e Palazzo Ducale), che tuttavia per i residenti e nati nel Comune di Venezia è gratuito.

    Informazioni:
    041.2407238

     


    0 0

    Da martedì 14 a giovedì 16 ottobre 2014 le Sale monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana saranno chiuse al pubblico per lo smontaggio e la rimozione delle vetrine espositive.


    0 0

    Giornata di studio
    Giovedì, 30 Ottobre 2014

    La Soprintendenza archivistica per il Veneto, nel quadro delle iniziative organizzate dal Servizio “Architettura e arte contemporanee” della Direzione Generale PaBAAC in occasione della Biennale Architettura 2014, presenterà i primi risultati del censimento degli archivi degli architetti e degli ingegneri del Novecento in Veneto.

    Un progetto cofinanziato dal MIBACT e dalla Regione del Veneto e realizzato in collaborazione con l'Archivio Progetti dello IUAV di Venezia. Nella giornata, ospitata nella prestigiosa sede della Biblioteca Nazionale Marciana, verrà illustrato il percorso grazie al quale sono stati censiti circa 100 archivi che documentano l'attività progettuale, di studio e di ricerca di importanti protagonisti della storia dell'architettura non solo veneta, da Aldo Albini a Egle Trincanato, da Giuseppe e Alberto Samonà a Guido Sullam, ed inoltre Carlo Scarpa, Piero Gazzola, Quirino De Giorgio ed altri ancora.

    Accanto ai primi risultati del censimento il focus cadrà su alcuni significativi casi di studio come l’archivio dell’ATER di Venezia, e l’Archivio Storico della Biennale di Venezia (ASAC).

    Il quadro degli archivi sarà completato dalla presentazione della prima fase del lavoro di censimento delle architetture del secondo Novecento che la Direzione Generale PaBAAC sta conducendo sul territorio nazionale.

    Concluderà la giornata di studio una tavola rotonda con la partecipazione di Soprintendenti architettonici del Veneto, rappresentanti degli Ordini degli architetti pianificatori e paesaggisti e conservatori, rappresentanti del Dipartimento Cultura - Sezione Beni Culturali della Regione del Veneto e della Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee.

     

    Soprintendenza Archivistica per il Veneto
    Ufficio Valorizzazione, Comunicazione e Servizio Educativo
    San Polo - Campo dei Frari, 3002 - 30125 Venezia
    Tel. +39 041 5222491 - Fax 041 5225783
    sa-ven@beniculturali.it

    0 0

    Giovedì 23 ottobre, in mattinata, i servizi al pubblico potranno subire delle riduzioni per permettere al personale di partecipare a una assemblea sindacale a Mestre. Ci scusiamo per il disagio.


    0 0

    Domenica, 02 Novembre 2014

    Torna anche a novembre #domenicaalmuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente.

    È la prima applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

    Domenica 2 novembre 2014 tutti potranno accedere gratuitamente al Museo Archeologico Nazionale e alle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana, inserite nel percorso integrato de “I Musei di Piazza San Marco”, con il consueto orario: 10.00 – 17.00 (ultimo ingresso alle ore 16.15).

    Il pubblico che desidera visitare soltanto queste due sedi, pertanto, potrà accedervi dall’ingresso storico del Museo Archeologico Nazionale: Piazzetta San Marco n. 17.


    0 0

    Le Sale monumentali della biblioteca chiuderanno dalle ore 14 di mercoledì 29 ottobre alle ore 15 di giovedì 30 ottobre, per permettere l'allestimento e lo svolgimento del Convegno: "Archivi di architetti e di ingegneri del Novecento in Veneto. Esperienze di ricerca e valorizzazione".


    0 0

    Domenica, 09 Novembre 2014

    Prosegue anche nel 2014 l’offerta di visite guidate alle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (Libreria Sansoviniana), che si tiene la seconda domenica di ogni mese.

    Il prossimo appuntamento è previsto per domenica 9 novembre alle ore 10.30, 12.00 e 15.00: nel corso della visita verranno illustrati lo scalone monumentale e la decorazione pittorica presente all’interno delle Sale Monumentali. Si accennerà inoltre alla storia costruttiva dell’edificio.

    Non è necessario prenotare.

    Punto di incontro: all’interno delle Sale Monumentali.

    Si precisa che l'accesso alle Sale Monumentali avviene dal Museo Correr (Piazza San Marco, Ala Napoleonica) ed è subordinato all'acquisizione del biglietto unico dei Musei di Piazza San Marco (valido per il Museo Correr, il Museo Archeologico Nazionale, la Libreria Sansoviniana e Palazzo Ducale), che tuttavia per i residenti e nati nel Comune di Venezia è gratuito.

    Informazioni:
    041.2407238



    0 0

    Martedì 4 e mercoledì 5 novembre, dalle ore 10 alle ore 14.30, il Vestibolo della Libreria Sansoviniana non sarà visitabile. Ci scusiamo per il disagio.


    0 0

    Venerdì, 28 Novembre 2014

    Venerdì 28 novembre 2014, alle ore 17, alla Libreria Sansoviniana (Piazzetta San Marco 13/a, Venezia), la Biblioteca Nazionale Marciana, in collaborazione con il F.I.D.A.P.A. sezione di Venezia, organizza la presentazione del romanzo di Antonella Cilento, Lisario o il piacere infinito delle donne(Mondadori, 2014).

    Saluti di Maurizio Messina, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana, e Adriana Arban, presidente della sezione di Venezia del F.I.D.A.P.A. Interventi: Annalisa Bruni (Biblioteca Nazionale Marciana), Elisabetta Baldisserotto (scrittrice).

    Lisario Morales è muta a causa di un maldestro intervento chirurgico, ma legge di nascosto Cervantes e scrive lettere alla Madonna. È poco più di una bambina quando le propongono per la prima volta il matrimonio: per sottrarsi a quest'obbligo cade addormentata. Quando non può opporsi alla violenza degli adulti, infatti, Lisario dorme. E addormentata da mesi, come la protagonista della più classica delle fiabe, la riceve in cura Avicente Iguelmano, medico fallito giunto a Napoli per rifarsi una reputazione. Tra mille incertezze, pudori, paure, la terapia, al tempo stesso la più prevedibile come la più illecita, sarà coronata dal successo, e però spalancherà davanti alla mente del dottore, fragile, superstiziosa, supponente - in una parola, seicentesca -, un vero e proprio abisso di fantasmi e di terrori, tutti con una radice comune: il mistero abissale, conturbante, indescrivibile del piacere femminile, l'incontrollabile ed eversiva energia delle donne. L'affresco meraviglioso della Napoli barocca, fra Masaniello e la peste, riassume la sua forma rutilante, fastosa e miserabile, fosca ed eccessiva, grazie alla bravura della Cilento, capace di creare sia gli effetti miniaturistici delle folle di Micco Spadaro, sia la potenza dei chiaroscuri caravaggeschi. E non a caso si citano questi pittori. Sotto il dominio degli spagnoli infatti la città raggiunge il massimo del fulgore attirando ricchi banchieri e pittori di fama, fra cui i due artisti fiamminghi destinati a ricoprire un ruolo fondamentale nel nostro romanzo: il maestro di scena Jacques Colmar e Michael de Sweerts. Storia di una donna che scopre il piacere, di un pittore che scopre la passione, di una città intera che si ribella ai potenti, Lisario o il piacere infinito delle donneè soprattutto un romanzo di avventure, molto vicino alla maniera in cui, per l'appunto, si scrivevano nel Seicento, dal Quijote di Cervantes al Gil Blas de Santillana di Lesage, romanzi epici e picareschi con apparenti saggi del tutto folli e conclamati pazzi non scevri di qualche saggezza, fra capipopolo, assassini, ermafroditi, pirati, mercenari del sesso e del potere, donne mutate in statue e razzismo omosessuale, creature dell’incubo o del sogno, in una girandola infuocata di invenzioni, tutte attorcigliate attorno allo stesso interrogativo: ma è del primo Seicento che qui si narra o di noi e di oggi?

    Antonella Cilento (Napoli, 1970) scrive e insegna scrittura creativa da più di vent'anni. Ha fondato nel 1993 a Napoli il Laboratorio di scrittura creativa Lalineascritta (www.lalineascritta.it) e tiene corsi in tutta Italia. Ha pubblicato Il cielo capovolto (Avagliano, 2000) Una lunga notte (Guanda, 2002, premio Fiesole 2002, premio Viadana), Non è il Paradiso (Sironi, 2003), Neronapoletano (Guanda, 2004), L'amore, quello vero (Guanda, 2005), Napoli sul mare luccica (Laterza, 2006), Nessun sogno finisce (Giannino Stoppani, 2007), Isole senza mare (Guanda, 2009), Asino chi legge (Guanda, 2010), La paura della lince (Rogiosi, 2012). È tradotta in Germania e in Russia. Collabora con "Il Mattino" di Napoli. Ha realizzato racconti radiofonici per Rai RadioTre e scritto numerosi testi per il teatro.


older | 1 | .... | 9 | 10 | (Page 11) | 12 | 13 | .... | 33 | newer